5 SETTEMBRE 2010


Calitri: terra di partenze e di arrivi

Calitri, terra di partenze e di arrivi, di giovani e meno giovani che partono e di inglesi che arrivano, di una piccola comunità di marocchini ormai stabilmente insediata e di badanti “russe“ che nessuno nota più perché da anni residenti; questo il piccolo caleidoscopio di umanità che caratterizza il paese. Questa nuova realtà ha suggerito al sindaco dott. Giuseppe Di Milia ed alla sua Giunta, con la collaborazione delle Associazioni Pro-Loco, I Uagliun ru hafji e la banda musicale “Città di Calitri”, di organizzare la “ Giornata dell’Accoglienza”.

La prima parte della giornata si è svolta con la visita a Borgo Castello. Una folta presenza di inglesi, irlandesi, americani ed anche una famiglia svedese, insieme a tanti calitrani residenti in varie città italiane come Torino, Milano, Brescia, Roma, hanno festosamente invaso il Borgo dove, accompagnati da personale della Pro-Loco, ne hanno appreso la storia: dalla presenza di un “famoso castello” alla edificazione di un quartiere, per arrivare a ciò che noi, oggi, chiamiamo “Borgo Castello”.

Il problema della lingua è stato superato grazie alla nostra gentilissima collaboratrice sig.ra Titti Lampariello, rientrata a Calitri, in via definitiva, da New York . Il Sindaco ha, alla fine del percorso, rivolto un breve saluto di benvenuto a tutti gli ospiti, offrendo un buffet in segno di amicizia. La serata, condotta con brio da Vito Cestone, è stata caratterizzata da una simpatica e vivace manifestazione musicale, arricchita da un concerto della banda musicale “Città di Calitri” e dai balli e le tarantelle del gruppo folkloristico “I Uagliun r'u' Hafji“ che hanno coinvolto anche gli ospiti.

Un momento di commossa tensione ha attraversato tutta la piazza quando sul palco sono saliti tre ragazzi africani, con status di “rifugiati”, ospiti della stazione di accoglienza di Conza della Campania ed hanno raccontato la loro storia, poi hanno anche suonato la loro musica. La giornata si è conclusa con una vera esplosione di gioia quando la Banda della Posta e la Banda della Cupa hanno dato vita ad una fantasia musicale del migliore repertorio dell’artista, nostro concittadino, Vinicio Capossela, raggiungendo l’acme quando lo stesso Vinicio, nato emigrante, ha voluto donare un vero e proprio “cadeau”, cantando alcuni “sonetti” calitrani e, chiudendo, accompagnato dalla banda musicale di Calitri e da tutto il pubblico presente in piazza, l’Inno della Gioia.

Associazione Proloco Calitri

Associazione di volontariato da sempre al servizio dei cittadini per promuovere attività culturali e turistiche locali, in particolare sul territorio del Comune di Calitri.

Contattaci

Proloco Calitri

Cod. Fisc./P. Iva 00612320648

Via: campo sportivo n. 32
83045 Calitri (AV)

Tel. 082738058
cel. 3474750089

mail: prolococalitri@virgilio.it
mail: info@prolococalitri.it
Policy Privacy